Ansia: supplizio o risorsa?

Dott.ssa MI TOLGA L’ANSIA

Richiesta frequente in colloquio, che ci parla della sofferenza, della fatica e del dolore che prova la persona in quel momento.

Cos’è l’ansia? Fa male? E’ una brutta cosa?

Pochi sanno che in realtà l’ansia è una risorsa preziosa, democratica (tutti la proviamo anche se in modalità diverse) ed essenziale per valutare ad esempio i pericoli a cui potremmo andare incontro.

Spesso uso questa spiegazione per parlare dell’ansia:

Immagina di dover attraversare una strada. Cosa può accadere?

Se sono totalmente privo di ansia, rischio di essere investito perché non mi preoccupo ne di attraversare sulle strisce pedonali ne di guardare a destra o sinistra nel caso arrivino delle macchine.

Se al contrario ho troppa ansia, la paura sarà eccessiva e continuerò a guardare da ambo i lati, senza mai sentirmi sufficientemente al sicuro per attraversare. Potrei sentirmi bloccato, terrorizzato, potrei decidere di non attraversare mai più una strada (cosa che complicherebbe notevolmente la mia quotidianità), etc..

La “giusta dose” di ansia invece mi permette di attraversare la strada in sicurezza, valutando il pericolo in modo corretto, permettendomi di vivere con serenità.

Spesso siamo demoralizzati di fronte a ciò non conosciamo, ma attraverso un percorso psicologico possiamo imparare a non lasciarci guidare (o meglio trascinare) dall’ansia, imparando a conoscerla per vivere finalmente senza averne paura.