Dedicato a Me

Da E. a E.

Dedicato a me, alla conclusione del mio percorso terapeutico.

 

Sono sempre la stessa, eppure sono diversa.

Mentre prima sentivo di essere un puntino in balia di una tempesta, adesso è come se ci fosse un “fermo” dentro di me che permette al mio baricentro di avere un equilibrio. Oscilla in base a ciò che sento, per poi tornare al centro. Non ha più paura di muoversi.

Ho sempre pensato di Sapere… vai a sapere che non sapevo (quasi) nulla! Non è stato facile mettersi in discussione, quando si parte da un piedistallo è dura. Scendere e vedere sopra cosa mi poggiavo è stata la scoperta migliore della mia vita.

Ho cambiato i piani, ho scelto me nell’unico modo in cui sapevo e potevo scegliermi.

Ho scelto me “inconsapevolmente”.

Non so bene in che modo, ma penso che un punto importante in me si sia chiuso. Penso sia un nuovo inizio.

Non so come. Sbaglierò, farò cazzate, ma almeno adesso posso finalmente viverle. Per me. Non per gli altri.

Ho cambiato i piani.

Sono sempre la stessa, ma finalmente sono io.